Lo spettacolo-concerto, finalmente

Invito Spettacolo 28 settembre 2012

Di ritorno dal Cammino per Santiago de Compostela, Orlando Manfredi presenta lo spettacolo-concerto ideato e presentato in anteprima assoluta per Torino Spiritualità 2012. Il racconto dell’impresa del pellegrino con gli strumenti del cantautore.

Spettacolo di e con Orlando Manfredi, in arte duemanosinistra
e con Elvis D’Elia, Stefano Micari, Andrea Pagliardi.

Vi aspettiamo venerdì 28 settembre alle ore 22.30
alla Cavallerizza Reale di via Verdi 9, Torino
Ingresso 5 euro
L’evento su Facebook

I biglietti sono disponibili fin da ora presso il Circolo dei Lettori oppure sul sito www.torinospiritualita.org (sconsigliamo fortemente l’acquisto dei biglietti la sera stessa dello spettacolo).

 

Incontro/Reading

 

Lunedì 17 settembre 2012, ore 18.30
Circolo dei Lettori, sala Gioco, Via Bogino 9
Ingresso libero

con

Alessandro Pontremoli
Docente del Dipartimento di Discipline artistiche, musicali e dello spettacolo dell’Università degli Studi di Torino, Master di Teatro Sociale e di Comunità

Orlando Manfredi
cantautore, attore, drammaturgo in arte duemanosinistra

L’Io che fa il Cammino e il Cammino che fa l’Io

E quanta strada per un Io,  durante il Cammino?
Il motivo della pubblicazione di questo video è tutto qui, oltre che per il gran piacere di condividere una volta ancora questa canzone con Tommaso dei Perturbazione.

La verità dei passi: ragioni#1

San Nicolas del Real Camino

Davanti alla cattedrale di Estella, insieme a Peter, grande anima sul Cammino.

Sì è perfetto: il Cammino è Nuotare dentro di Se’. Che bella cosa che hai scritto. Grazie Marco

In the beginning of this project and pilgrimage, I had wondered about the pilgrims’ reasons to do this magnificent experience of desire and sacrifice. Afterwards, during the Camino, I listened to many pilgrims and reasons. Some were rather amazing, others – most of them – were quite common, but no less intense, honest and true.
Finally I did understand what was the right attitude to get a satisfying answer to that old question. There’s only one respectful point of view which allows you no disappointment:  you must shift the focus from ontology to phenomenology. To be plain and simple, those pilgrims did not always had their reasons: they always were their reasons.

Desde el principio de este projecto, tenìa en la cabeza la cuestiòn al rededor de las muchas razones de los peregrinos para hacer esa increible experiencia de deseo y sacrificio que es el Camino. Luego, durante el Camino, escuchè muchas personas e razones. Algunas eran extraordinarias, otras – la mayorìa – eran bastante ordinarias, pero no menos intensas, honestas y verdaderas.  Luego, comprendì la manera justa para contestar de aquella cuestiòn. Hay solo un punto de vista que no sèa deceptionante. Aquellos peregrinos y peregrinas no siempre tienen razones. Siempre son razones.

Santiago è lì: posso vederla dalla cima del Monte Gozo, a cinque chilometri. Ogni giorno ci arrivano centinaia e centinaia di pellegrini, e ognuno ha davvero il suo modo di mettere al suolo l’ultimo passo, davanti alla maestà della Cattedrale. Io, in genere, le mie lacrime e le mie esultanze, le mie febbri e i miei ardori li faccio uscire tutti prima, da solo. Ho dato al Cammino tutto quello che dovevo dare.

Farò tutte le cose per bene. Andrò negli uffici di certificazione del pellegrino, mi farò apporre sulla “credencial” l’ultimo “sello“. Mi chiederanno i motivi per cui ho fatto questo viaggio e dirò probabilmente che sono motivi spirituali e artistici. Ma potrei dire che il motivo sono io. Come il motivo è ogni pellegrino. Alla fine, mi consegneranno la mia Compostela, documento ufficiale, vergato in latino. Io mi procurerò un tubo per non rovinarla e chissà se la tirerò mai fuori di lì. Spero di sì, ma tutto questo è solo onore di cronaca e documentazione. Il Cammino resta dentro ognuno di loro, i viandanti, i desideranti. Staranno lì, sdraiati davanti alla Cattedrale, a respirarci dentro, così come il Cammino ha fatto respirare loro.

Il pellegrinaggio è terminato ma il viaggio continua sul blog: ho conservato un sacco di racconti, incontri, video, canzoni  che vi terranno compagnia fino al 28 Settembre, data di debutto a TorinoSpiritualità dello spettacolo-concerto “from Orlando to Santiago“. Con me duemanosinistra, nuove canzoni e paesaggi sonori.

Keep in touch!
Orlando